Sirio

Sirio è una comunità di prima accoglienza per minori stranieri non accompagnati (MSNA), nata a febbraio 2019 per rispondere a un bisogno emergente del territorio di Monza e Brianza.

La comunità Sirio è nata dopo un lungo lavoro e da una riflessione sul tema dell’accoglienza dei minori, avviato nel 2015 e costruito dalle comunità educative di Monza (CEMM), il Consorzio Comunità Brianza, le Istituzioni e la Caritas Decanale.

Sirio sorge accanto alla Parrocchia di San Rocco, all’interno di una Comunità Pastorale non nuova all’accoglienza dei MSNA, presente nella rete attiva sugli affidi familiari e di volontari del territorio disponibili a essere di aiuto e a lavorare insieme per creare un contesto il più possibile e favorevole al benessere e all’inserimento dei ragazzi accolti.

Il servizio è gestito dalla Cooperativa Novo Millennio in stretta collaborazione con il Consorzio Comunità Brianza.

01. Chi accogliamo

Il servizio accoglie 8 ragazzi, di genere maschile, nella fascia di età compresa tra i 14 e i 18 anni.

02. Cosa offriamo

La comunità si impegna ad offrire un ambiente il più possibile accogliente e sereno che possa rispondere con modalità puntuali e mirate ai bisogni e alle necessità del minore, fornendo servizi di base, aiutando il ragazzo nella realizzazione delle prime pratiche burocratiche e, dopo un attento lavoro di mappatura del territorio, individuando il miglior percorso di seconda accoglienza.

03. La struttura

La comunità è inserita in un appartamento all’interno di uno stabile così strutturato:

  • al piano terra, si trova un centro di aggregazione giovanile gestito da una Cooperativa del territorio e attorno i campi sportivi di un’Associazione sportiva del quartiere;
  • al piano primo, è situata la comunità è composta da un ampio soggiorno (con uno spazio dedicato al pernottamento del custode sociale), una cucina abitabile, due bagni, tre camere da letto, un piccolo stanzino adibito a ripostiglio ed un ampio terrazzo raggiungibile sia dal corridoio che dal soggiorno.

04. Gli operatori

L’equipe è multidisciplinare ed è composta da:

  • Un coordinatore
  • Tre operatori con funzioni educative e con differenti percorsi di formazione
  • Due custodi sociali

05. Come operiamo

L’intento della struttura di prima accoglienza, nella logica della co-progettazione, è quello di interfacciarsi con tutte le realtà circostanti presenti sul territorio, a partire dalla Parrocchia sino ad arrivare ai cittadini del quartiere, per poter così creare una solida rete di collaborazioni, opportunità e confronto.

Gli obiettivi specifici della sperimentazione sono:

  • accogliere all’interno dell’appartamento il MSNA;
  • raccogliere le informazioni sulla storia individuale del minore, le sue origini familiari, le ragioni/cause della migrazione ed il suo itinerario;
  • porre in risalto le motivazioni, le aspirazioni e le aspettative del minore e conciliarle con le soluzioni disponibili, che si tratti del paese di accoglienza o del paese di origine;
  • aiutare il minore ad acquisire consapevolezza e capacità di riflessione, prendendo continuamente in considerazione il suo interesse, la sua sicurezza ed il suo livello di sviluppo;
  • orientare il minore verso obiettivi durevoli sul piano sociale ed educativo, fornendogli i mezzi per sviluppare le competenze necessarie per la realizzazione del suo progetto di vita;
  • individuare, mediante colloqui individuali ed osservazioni mirate, una struttura di seconda accoglienza che risponda maggiormente ai bisogni da lui espressi ed in linea con il suo percorso di vita.

06. Strumenti di lavoro

Scheda anagrafica del minore

Scheda sanitaria del minore

Scheda famigliare del minore

Progetto educativo individualizzato

Diario giornaliero

Riunioni d’équipe settimanale

Interazione con il contesto territoriale

Presenza di volontari significativi per scoprire il valore della relazione positiva con le figure adulte

Monitoraggio e verifica del progetto con il Servizio Sociale

Progetto di studio dell’italiano / inserimento scolastico per il conseguimento della licenza media inferiore

07. Con chi operiamo

L’équipe della comunità opera in sinergia con i Servizi Sociali territoriali, con costanti momenti di scambio e riflessione sul progetto di ogni singolo minore.

08. Lavoro di rete

Lavoro di rete tra Parrocchia, oratorio, Centro di aggregazione giovanile e Società sportiva con la finalità di costruire un sistema di “accoglienza integrata” che sappia prospettare, per ogni minore in carico, già al momento dell’ingresso nel circuito di accoglienza, un percorso di autonomia ed emancipazione, oltre a rispondere ai bisogni di cura e alle necessità educative legate al progetto di vita di ogni singolo minore.

09. Volontari

Nella comunità collaborano dei volontari la cui presenza diventa un’esperienza concreta di apertura al territorio ed un ulteriore stimolo nella creazione di relazioni positive differenziate.

10. Come accedere

L’accesso alla comunità è subordinato alla presa in carico del minore da parte del Servizio Sociale del Comune di riferimento.

11. Retta

La retta giornaliera, riferita all’anno 2019/2020, è a carico degli Enti Invianti ed è pari a 75,00 € al giorno più IVA di legge.

Vengono di seguito indicati gli interventi straordinari non inclusi nella retta applicata per i quali salvo situazioni di comprovata urgenza sarà richiesta una preventiva autorizzazione:

  • oneri attinenti ad eventuali spese sanitarie di cura non coperte da SSN
  • ticket su medicinali per persone che non godono di esenzione
  • prestazioni specialistiche richieste dal medico curante non coperte da SSN
  • spese odontoiatriche non coperte da SSN
  • spese ortopediche non coperte da SSN
  • spese oculistiche e relativi apparecchi ed ausili non coperte da SSN
  • psicoterapie o interventi a carattere terapeutico
  • specifici interventi socio-educativi individuali previsti nel PEI (Progetto Educativo Individuale)
  • tasse e libri scolastici
  • rette per asili nido e scuola materna
  • eventuali corsi di studio non gratuiti
  • altre spese straordinarie (es. soggiorni estivi mirati), che si renderanno necessarie per le ospiti.

12. Qualità

Rilevazione della soddisfazione di ospiti, operatori ed enti

Sirio come da indicazioni del DG D.d.u.o. 11 Luglio 2011 n. 6317 e del DGR n. 2261 del 01/08/2014, prevede la somministrazione di questionari di soddisfazione degli ospiti, degli operatori e degli enti invianti.

  • Agli ospiti la rilevazione viene proposta annualmente.
  • Agli operatori la rilevazione viene proposta annualmente.
  • Agli Enti Invianti la rilevazione viene proposta biennalmente.

I risultati delle rilevazioni sono discussi in una riunione specifica con gli interessati.

La procedura di rilevazione del grado di soddisfazione nel servizio è in atto da vari anni perché richiesta dalla normativa UNI EN ISO 9001:2015 legata alla certificazione di Qualità che la Cooperativa Novo Millennio ha ottenuto già nell’anno 2005.

La Novo Millennio si è dotata di un Codice Etico e di un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, ex D.Lgs. 231/01. Entrambi i documenti sono visionabili sul sito della cooperativa.

13. Dove siamo

Sirio è situata in Monza, in via San Rocco, 6, nel quartiere San Rocco. È facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, attraverso la linea Z201 degli autobus, fermata San Rocco – Oratorio.

14. Contatti

Il Coordinatore dott. Luca Bordoni è contattabile dal lunedì al venerdì al 3355685069 – tel. Comunità 3356719966

 

luca.bordoni@novomillennio.it

sirio@novomillennio.it

SIRIO è stata riconosciuta come UNITÀ DI OFFERTA SPERIMENTALE di prima accoglienza per minori, a seguito di richiesta da parte dell’Ente gestore (prot. N. 0019456/2019), approvata dal Comune di Monza con determina dirigenziale n. 145 del 1 febbraio 2019 ai sensi del DDG n. 1254/2010 di Regione Lombardia.